sabato 23 luglio 2011

Raviolini di Zucca con ripieno di pancetta e prosciutto

Finalmente Dario è tornato e la mia creatività è in pieno fermento, oggi vi propongo dei Raviolini di Zucca con ripieno di pancetta e prosciutto.
Per cominciare vi servirà:
una teglia da forno
un tagliere
un buon coltello
una padella

un tritatutto o frullatore o mixer
macchina per la pasta - o tanta pazienza e mattarello
rondella o coltello
un pennello da cucina
2 ciotole con coperchio/pellicola

Ingredienti: per 4 persone
per la pasta:
400gr farina
2 uova grandi per l'impasto
un uovo per spennalare la pasta e fissare i bordi
400gr zucca
sale
per il ripieno:
500gt pancetta
200gr prosciutto cotto
50gr parmigiano
un mazzetto prezzemolo
sale e peperoncino
- Una regola generale per la pasta all'uovo fatta in casa è che per ogni persona ci vogliono almeno 1 uovo e 100gr di farina, in questo caso avremo più farina e meno uova perché bisogna considerare la presenza della zucca!
Preparazione:
Per prima cosa bisogna cucinare la zucca, poiché è molto acquosa sconsiglio la cottura a vapore, perché poi andrebbe ripassata in padella, io vi consiglio una cottura veloce e leggera in forno, tagliatela a pezzetti e lasciandola con tutta la buccia disponetela in una teglia, salatela, il che permetterà a tutta l'acqua di venir fuori, e cuocetela per almeno 1 oretta a 120°!
Nel mentre si può preparare il ripieno:
in una padella cucinate la pancetta, non aggiungete olio, poiché la pancetta ha abbastanza grasso, la stufiamo abbastanza in modo che sia completamente cotta.
Una volta pronta la mettiamo nel mixer/frullatore insieme al prosciutto spezzettato grossolanamente, così anche il parmigiano, un po' di prezzemolo, sale e un pizzico di peperoncino.
frulliamo il tutto finche non otteniamo un composto che non deve essere troppo morbido, se al contrario dovesse risultare troppo duro possiamo aggiungere poco, pochissimo brodo!

Adesso è il momento di tirare la pasta:
la nostra zucca sarà pronta, ora sarà molto facile togliere la buccia e farla a pezzettini più piccoli e schiacciarli e mentre si fredda un po' prepariamo la farina a fontana, un pizzico di sale e le uova nel centro.
Aiutandoci con una forchetta cominciamo a raccogliere la farina dai bordi girnado le uova.
aggiungiamo la zucca e amalgamiamo.
Poi bisogna impastare raccogliendo la pasta dall'esterno basso e portarla in centro, ancheggiando... sì ancheggiando! fin quando non vediamo che il nostro impasto diviene liscio e lavorabile. copriamo con una pellicola e lasciamo riposare in frigo per un mezzoretta. La prova per sapere che è pronta: spingete con un dito e se la pasta a una lenta reazione a tornare indietro allora è pronta!
Fissiamo la macchina per la pasta al piano di lavoro e la settiamo a 6 e cominiciamo a tirare la pasta finché non avremo ottenuto la nostra sfoglia non più alta di 3/5mm. Si può fare anche con il mattarello e tanta pazienza. 
Probabilmente avrete bisogno di altra farina per stenderla bene!


Ora è il momento di fare i nostri raviolini:
stendiamo tutta la sfoglia sul piano, e con le mani facciamo delle piccole palline con l'impasto e le disponiamo mantendo sempre la stessa distanza, spennelliamo i bordi con un uovo leggermente sbattutto, e richiudiamo, facendo una buona pressione sulla pasta in modo che siano ben fissati e poi tagliamo, dal basso verso l'alto per ottenere un effetto sacchetto, mooolto carino!








 






e i nostri ravioli sono pronti per la cottura!
mi era avanzata un po' di pasta e ho fatto delle fettuccine, e dei tortellini per Dario, i suoi preferiti!



 




Enjoy!!!

2 commenti:

  1. riprendo l'Imperia e........provo a farli! seguirò passo passo la ricetta, ma come condirli?

    RispondiElimina
  2. vale la pensa usare di nuovo imperia! Io per condirli ho fatto una crema alla zucca, così ho esaltato il sapore!
    con un po' della zucca che mi era avanzata dalla cottura in forno, ci ho aggiunto un po' di brodo fatto al momento con sedano prezzemolo, cipolla bianca e un pomodoro,
    una volta che i ravioli erano quasi cotti li ho ripassati con questa crema, ed erano una delizia!
    fammi sapere poi come è andata!

    RispondiElimina